METAMORFOSI

WhatsApp è un luogo dove i pensieri e i reciproci saluti vanno e vengono, tutto è virtuale.
Non per questo, l’impatto con le emozioni è meno forte di un reale incontro, anzi, spesso succede che, in questa lontananza di linguaggio, si esprimano cose belle e profonde, capaci di aprire, nel cuore e nella mente, emozioni e parole, che pensavamo di non poter mai manifestare.
Ieri, mi è giunto un video che mi ha fortemente colpita!
Volti di personaggi noti, ragazzi e ragazze degli anni 70, apparivano in immagini bellissime di gioventù per poi, via via, mostrarsi nell’ aspetto della vecchiaia.
Ero affascinata da queste veloci trasformazioni che ripercorrevano, in pochi secondi, lunghe storie, lunghe vite, un mutamento spietato dei lineamenti.
È Incredibile osservare che, più le rughe aumentano, più, invece, si fa liscia e bambina l’ anima, la vera nostra essenza, la tolleranza…la maturità nell’ arte e nei concerti…Oh, sì !
Quanta nostalgia per gli abbracci di fuoco e di passione! Ora le rughe raccontano, sono pagine di un libro che non si dovrebbero mai cancellare, modificare…sono i solchi della vita!
Chi riconosce questo sa e sente che l’amore cambia esso stesso volto nel tempo.
Mai muterà la potenza di un’anima che non ha rughe, che, nell’accumulare vita, potrà amare con crescente e immenso appagamento.
La consapevolezza che non c’era in gioventu’, sarà enorme.
Ecco svelato il perché il corpo, un bel giorno, se ne va e l’anima rimane eterna nel suo girovagare. Nel suo voler sempre di più imparare e sapere…nel suo costante rinascere alla vita.
Graziella Massenz

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *